Carmine Moscato

Responsabile Produzione

Pulizia e Manutenzione Serranda

Cosa possiamo fare in questo periodo di quarantena? Dobbiamo stare dentro casa…giusto! Ma nessuno ci vieta di andare in garage.

In questo post spiegheremo come prendersi cura della propria saracinesca con una semplice manutenzione ordinaria, da effettuare almeno due volte l’anno, in questo modo allungheremo la vita della nostra serranda scongiurando malfunzionamenti o guasti futuri.

Come fare?

Per prima cosa assicurarsi che le guide laterali della serranda siano libere da ogni tipo di residuo:

Infatti molto spesso, col tempo, nei binari della serranda può accumularsi sporcizia, polvere e addirittura micro granuli di intonaco o calcestruzzo. Questi col tempo possono compromettere l’andamento fluido della discesa e risalita della serranda, aumentando lo sforzo delle molle e del motore e al tempo stesso provocare rumori fastidiosi o attrito delle parti metalliche.  

Se presenti, quindi, bisogna rimuovere accuratamente tutti i residui utilizzando una spatola in ferro oppure un pennello.

Una volta pulite le guide si passa alla lubrificazione:

Si raccomanda l’utilizzo di un grasso liquido, non denso, uno spray al grasso sarebbe l’ideale.

L’azione da compiere è molto semplice, bisogna spruzzare il grasso lungo tutta la guida, dall’alto verso il basso per entrambi i binari, concentrandosi soprattutto sulle parti laterali interne.

Vediamo meglio in una foto:

Non è finita qui; Adesso è il momento di controllare le molle e le scatole porta molle.

Se non ci sono lesioni visibili alle scatole e le molle sono avvolte correttamente, possiamo lubrificare la parte interna delle scatole, aiutandoci anche con un pennello, in questo modo si riduce al minimo l’attrito tra i cuscinetti delle scatole e l’asse della serranda.

se invece ci sono delle lesioni o le molle non sono avvolte correttamente all’interno delle scatole bisogna effettuare una manutenzione straordinaria e quindi hai bisogno dell’aiuto di un esperto, questo tipo di manutenzione infatti presenta delle difficoltà e dei rischi maggiori, pertanto ti sconsigliamo di effettuare manutenzioni “fai da te”.  

Ci siamo quasi…  adesso dai un’occhiata al motore! Assicurati che il perno della corona che unisce il telo della serranda al motore sia ben avvitato e che il cablaggio non abbia interferenze con parti meccaniche in questo modo eviterai spiacevoli sorprese come lo smussamento dei denti della corona, oppure che i cavi elettrici vengano troncati.

Se vuoi adesso dai anche una controllatina alle serrature laterali, col tempo i cilindri interni potrebbero ossidarsi e perdere la loro fluidità.

Abbiamo finito! Non rimandare mai a domani quello che puoi fare oggi.

CONDIVIDI L'ARTICOLO

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

PREORDINA

il nostro nuovo prodotto per l'igiene dei tuoi spazi

TI PRESENTIAMO:

SIVANA